Dottorato di ricerca in Teoria e ricerca educativa e sociale

Teoria e Ricerca Educativa e Sociale

(In fase di accreditamento per il XXXIX° ciclo di dottorato)

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

Il Dottorato in “Teoria e ricerca educativa e sociale” ha lo scopo di coordinare e valorizzare le potenzialità
esistenti per la formazione alla ricerca e alle professioni educative e sociali a esso collegate relativamente
a un gruppo di settori scientifico-disciplinari dell’area pedagogica e sociologica. I campi di studio e di
ricerca del dottorato presentano una base culturale omogenea comune, rivolgendosi agli ampi
settori della formazione, della ricerca sociale e dei “servizi di cura”. Ciò esige la ricerca di fattori
epistemologici trasversali, da cui poter sviluppare anche specifici e specialistici saperi e percorsi
professionali. In tal senso il confronto con esperienze significative presenti nel territorio locale ed
internazionale dovrà caratterizzare l’attività formativa, di ricerca e sperimentale dei Dottorandi. Gli ambiti scientifici coordinati dal dottorato fanno riferimento ad apparati teorico-metodologici e a risorse documentarie (la ricerca-azione; la storia orale e le storie di vita; l’individuazione e lo studio delle fonti documentali; l’analisi qualitativa e quantitativa; la ricerca-intervento; l’osservazione partecipante, ecc.) che richiedono una forte integrazione. Il dottorato si articola in tre curricula: 1. Pedagogia generale e sociale, ricerca educativa, storia dell’educazione e letteratura per l’infanzia – General and social pedagogy, educational research, history of education, literature for children 2. Teorie e ricerche didattiche e pedagogiche: didattica, pedagogia speciale e pedagogia sperimentale – Didactic and pedagogical theories and research: Didactics, Special Pedagogy and Experimental Pedagogy 3. Sociologia e servizio sociale – Sociology and Social Work.

OBIETTIVI DEL CORSO

Il Dottorato ha l’obiettivo di fornire le competenze necessarie per esercitare, presso università, enti
pubblici o soggetti privati, attività di ricerca di alta qualificazione (anche ai fini dell’accesso alle
carriere nelle amministrazioni pubbliche e dell’integrazione di percorsi professionali di elevata
innovatività) in ambito socioeducativo. Tale orientamento degli obiettivi formativi insiste anche sulle
indicazioni del PNRR nella prospettiva del rilancio della crescita, dell’innovazione, della sostenibilità
ambientale, dell’inclusione sociale e della coesione territoriale. Il Dottorato in “Teoria e ricerca
educativa e sociale” ha l’obiettivo di coordinare e valorizzare le potenzialità esistenti per la formazione
alla ricerca e alle professioni educative e sociali ad esso collegate, relativamente ad un gruppo di settori
scientifico-disciplinari dell’area pedagogica e sociologica, con particolare riferimento alle politiche
sociali e del servizio sociale e alla riflessione storico-teorica sui processi e sugli strumenti dell’educare.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI E PROFESSIONALI PREVISTI

Le professioni pertinenti al Dottorato presentano una base omogenea comune, rivolgendosi agli ampi
settori della formazione, della ricerca sociale e dei “servizi di cura” (pedagogici, educativi, socio-assistenziali). Consentire l’interfaccia delle professionalità di riferimento (ricerca formativa, sociale e
assistenziale) significa ricercare i comuni fattori epistemologici da cui poter sviluppare specifici e
specialistici percorsi professionali. In tal senso la richiesta di esperienze significative presenti nel
territorio locale e internazionale dovrà caratterizzare l’attività formativa, di ricerca e sperimentale delle
dottorande e dei dottorandi. Gli ambiti scientifici coordinati dal dottorato fanno riferimento ad apparati
metodologici e a risorse documentarie (la ricerca-azione, la storia orale e le storie di vita, i documenti
testuali e non testuali, le fonti materiali e immateriali, la trattatistica e la storiografia pedagogica, la
letteratura per l’infanzia, l’analisi qualitativa e quantitativa, la ricerca-intervento, l’osservazione
partecipante, ecc.) che richiedono un forte collegamento e intreccio al fine di pervenire ad esiti
conoscitivi adeguati alla complessità dei problemi affrontati.

Il corso è articolato nei seguenti curricoli:

Primo Curriculum

Pedagogia generale e sociale, ricerca educativa, storia dell’educazione e letteratura per l’infanzia General and social pedagogy, educational research, history of education and children’s literature

 Descrizione

Il curriculum “Pedagogia generale e sociale, ricerca educativa, storia dell’educazione e letteratura per l’infanzia“ è dedicato allo studio dei paradigmi teorici, storico-educativi ed epistemologici della ricerca pedagogica nel presente e nella sua evoluzione culturale e scientifica. Le attività di ricerca educativa privilegiate dal curriculum sono l’indagine sui dispositivi pedagogici connessi a fenomeni e mutamenti politici e sociali; l’approfondimento dei più innovativi orientamenti culturali, scientifici, storiografici, e di quelli interculturali, multiculturali, transculturali, dell’apprendimento permanente; la definizione analitica della dimensione materiale e immateriale dell’educazione e delle sue storie; l’osservazione e l’analisi delle istituzioni educative e dei diversi contesti di apprendimento; lo studio dei classici. Questo percorso conoscitivo si rivolge, dunque, allo studio dei processi educativi nella loro declinazione storica e nell’attualità, allo studio del loro impatto sui vissuti individuali e collettivi, della storia delle idee pedagogiche, dei modelli formativi, delle prassi, della scuola e delle istituzioni educative, della letteratura per l’infanzia e giovanile anche nei suoi prolungamenti massmediali, della transizione digitale e ambientale; è un percorso conoscitivo che legge e commenta il cambiamento per valorizzare in modo costante i profili delle professioni pedagogiche e gli approcci socio-educativi da privilegiare nei loro contesti di lavoro. Particolare attenzione è rivolta alla ricerca documentale, anche d’archivio, alle connessioni interdisciplinari, allo studio delle fonti della storia dell’educazione e alla letteratura per l’infanzia nella sua dimensione storica, letteraria, artistica, pedagogica e come documento dell’immaginario di ieri e di oggi.

Aree degli insegnamenti

Pedagogia generale e sociale, Pedagogia interculturale, Ricerca pedagogica, Politiche educative e socioeducative, Pedagogia clinica, Educazione degli adulti, Educazione alla transizione digitale e ambientale, Storia della pedagogia e dell’educazione, Storia moderna e contemporanea, Filosofia dell’educazione, Letteratura per l’infanzia, Letteratura e crossmedialità, Lingue straniere, Statistica.

Descrizione delle lezioni

Le lezioni del Curriculum “Pedagogia generale e sociale, ricerca educativa, storia dell’educazione e letteratura per l’infanzia“ approfondiscono i contenuti attuali della ricerca pedagogica: pedagogia, educazione ed ermeneutica; metodologia e strumenti della ricerca-azione; logos e dialogos; educazione e democrazia; rinnovamento delle politiche per l’educazione e per l’istruzione; complessità sociale, complessità culturale, etica; consulenza e supervisione pedagogica; narrazione e indagine narrativa; storia, memoria e educazione; museologia dell’educazione, della pedagogia e del patrimonio scolastico; ricerca d’archivio e analisi delle fonti; identità culturale, multiculturale, interculturale; rete e metafore della rete; interdisciplinarità e metafore dell’interdisciplinarità; certificazione delle competenze; learning cities; locale, globale e glocale; periferie e generazioni periferiche, marginalità, neet; intelligenza artificiale, senso e dimensione dell’umano; empowerment; pedagogia clinica; sostenibilità educativa e contesti di vita; ragioni e significato della cura in educazione; filosofia dell’educazione; emozioni, sentimenti, passioni; letteratura e nuovi linguaggi narrativi, parola, iconografia e iconologia, educazione allo sguardo, ricezione psicopedagogica delle immagini; lingue e identità; linguaggi delle arti e educazione; educazione estetica; statistica.

Secondo Curriculum

Teorie e Ricerche didattiche e pedagogiche: Didattica, Pedagogia Speciale e Pedagogia Sperimentale

Didactic and pedagogical theories and research: Didactics, Special Pedagogy and Experimental Pedagogy

 Descrizione

Il curriculum Teorie e Ricerche didattiche e pedagogiche: Didattica, Pedagogia Speciale e Pedagogia Sperimentale, attraverso una proposta formativa a carattere empirico sperimentale e applicativo, ha l’obiettivo di introdurre e qualificare i/le dottorandi/e alla metodologia della ricerca nei seguenti ambiti: le questioni epistemologiche inerenti alla Didattica, alla Pedagogia speciale, alla Pedagogia sperimentale, anche in rapporto ad alcune dimensioni indagate dalla Psicologia nel suo interessarsi ai contesti educativi e formativi; l’analisi delle pratiche didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado, nel sistema integrato zerosei e nei contesti educativi, formativi e aziendali; la progettazione e l’organizzazione dell’azione didattica; l’educazione mediale e l’e-learning; l’ecologia dei media e l’Intelligenza Artificiale per la cittadinanza digitale e accessibilità; la formazione degli insegnanti; i processi inclusivi del sistema scolastico e formativo in prospettiva ecologico-sistemica; l’orientamento come strategia per la costruzione del progetto di vita; l’individualizzazione e la personalizzazione degli interventi didattici e educativi per favorire lo sviluppo delle potenzialità, dell’autonomia e delle capacità critiche della persona; la rilevazione, misurazione, verifica e valutazione di fattori di contesto dei processi e risultati degli ambienti di apprendimento in funzione educativa e formativa; la valutazione degli apprendimenti e i suoi strumenti; la costruzione della conoscenza e la formazione dei saperi, indagandone le specificità derivanti dalle discipline anche dell’area STEM; il Faculty Development, lo sviluppo dei Teaching and Learning Centre. Inoltre il curriculum affronta i temi relativi ai contesti di istruzione e di formazione formali e non formali, ma che attengono anche all’informale, assumendo la prospettiva dell’utilizzo innovativo del digitale e dell’approfondimento delle questioni riguardanti l’educazione alla sostenibilità ambientale.

Aree degli insegnamenti

Didattica generale; Pedagogia e didattica speciale; Pedagogia e didattica inclusiva; Pedagogia sperimentale; Metodologia della ricerca didattica; Comunicazione multimediale e di rete; Tecnologie didattiche; Didattica dell’orientamento; Metodologia del gioco e dell’animazione; Pedagogia della devianza e della marginalità; Lingua inglese: academic English, scientific writing, public speaking; Elementi di Statistica descrittiva e inferenziale.

Descrizione delle lezioni

Le lezioni del Curriculum “Teorie e Ricerche didattiche e pedagogiche: Didattica, Pedagogia Speciale e Pedagogia Sperimentale”, affronteranno le seguenti tematiche: le questioni epistemologiche di base inerenti alla Didattica, alla Pedagogia speciale, alla Pedagogia sperimentale e ad alcune dimensioni della Psicologia applicata ai contesti educativi e formativi; le questioni connesse alla sostenibilità ambientale e all’innovazione tecnologica declinate in ambito educativo, al fine di rispondere alle sollecitazioni delle ricerca scientifica contemporanea; le questioni connesse all’analisi delle pratiche didattiche, della progettazione e l’organizzazione dell’azione didattica; le principali metodologie utilizzate nell’ambito della ricerca quantitativa; le principali metodologie utilizzate nell’ambito della ricerca qualitativa; la costruzione e la validazione di strumenti quantitativi; la descrizione e la procedura dell’indagine sperimentale e quasi-sperimentale; la descrizione e l’analisi dello “studio di caso”; l’elaborazione del progetto di ricerca; il diagramma di Gantt; l’utilizzo di software per la raccolta e l’analisi di dati qualitativi e quantitativi; le modalità strutturali per la scrittura di un articolo e di un poster di ricerca scientifico; le funzioni della statistica descrittiva e inferenziale maggiormente utilizzate nella ricerca in educazione; lo sviluppo di competenze nel perfezionamento della lingua inglese per la scrittura di articoli e per l’esposizione dei risultati di ricerca, al fine di favorire un inserimento nel panorama internazionale.

Terzo Curriculum

Sociologia e Servizio sociale – Sociology and Social work

Il curriculum in Sociologia e Servizio sociale si caratterizza per una vocazione che favorisce l’interazione della dimensione teorica con quella empirica e ha l’obiettivo di formare capacità e competenze avanzate di riflessione e di analisi nell’ambito della teoria sociologica, della sociologia applicata (applicata allo studio della complessità sociale e culturale, delle relazioni familiari, delle dinamiche generazionali, dei fenomeni dell’innovazione sociale, dei processi sociopolitici e organizzativi, delle trasformazioni delle professioni sociali), dei sistemi di welfare e delle politiche sociali, dei metodi e delle tecniche della ricerca sociale, dei principi e dei fondamenti teorici e operativi del Servizio sociale, delle teorie e dei metodi psico-sociali. Gli studi condotti all’interno del curriculum si contraddistinguono per una preminente collocazione nella prospettiva della Sociologia e del Servizio sociale ma non tralasciano la possibilità svilupparsi in chiave multidisciplinare, interdisciplinare e transdisciplinare.

Aree degli insegnamenti

Sociologia, Sociologia applicata, Politiche sociali, Servizio sociale, Ricerca sociale, Processi organizzativi, Sistemi di welfare, Processi culturali ed educativi, Psicologia dei processi sociali e organizzativi

Descrizione delle lezioni

Le lezioni del Curriculum “Sociologia e Servizio sociale“ approfondiscono i contenuti attuali della ricerca sociale: metodologia e strumenti della ricerca sociale applicata; ricerca azione, ricerca partecipata, ricerca intervento e ricerca valutativa; ricerca quantitativa e ricerca qualitativa; network analysis, statistica sociale e statistica applicata; complessità sociale e cambiamento; storia sociale; approcci interdisciplinari alla lettura della società; locale e globale; decolonizzazione e dialogo interreligioso; religiosità e processi di secolarizzazione; cittadinanza; generazioni periferiche, marginalità giovanile e mondo del lavoro; sostenibilità sociale; trasformazioni del welfare; rinnovamento delle politiche per l’assistenza sociale; trasformazioni del Terzo settore; sviluppo delle professione e del mercato del lavoro; culture organizzative; politiche della sicurezza sul lavoro; rischio sociale e ambientale; processi decisionali; questioni di genere; rapporti tra democrazia ed educazione; moral suasion; autonomia e partecipazione delle persone fragili; valutazione delle politiche e dei servizi sociali; servizio sociale digitale; oppressione e discriminazione istituzionale; professionalità sociali.

Coordinatore: Prof. Lorenzo Cantatore

Link identifier #identifier__18077-1Link identifier #identifier__145105-2Link identifier #identifier__24392-3Link identifier #identifier__165092-4
Fabiana Lucente 22 May 2023